Come spostare il sito WordPress sul nuovo host o server (senza tempi di inattività)

Ogni volta che vuoi creare il tuo nuovo sito Web, preferisco sempre creare con WordPress quando è utile, ci sono tonnellate di plugin e temi disponibili e soprattutto web hosting. Ma la maggior parte delle persone prende la decisione sbagliata quando sceglie un web hosting in base al suo prezzo economico. Il problema si presenta quando il tuo sito inizia a ricevere traffico. Quindi generalmente il tuo sito diventa tempi di inattività più lenti e massicci. In questo caso, è necessario spostare il sito WordPress su un nuovo host o server Web.


Molte società di web hosting non offrono la migrazione gratuita del sito o fanno pagare un centesimo in più per migrare il tuo sito su un nuovo host. Ma non è un processo difficile e puoi farlo facilmente. Perché pagare un extra quando è possibile migrare facilmente il sito WordPress sul nuovo host o server Web. Quindi, in questo argomento, scriverò una guida passo passo su come farlo sposta il sito WordPress nel nuovo web hosting o server senza tempi morti.

Guida dettagliata per spostare il sito WordPress nel nuovo host (senza tempi di inattività)

Ci sono alcuni passaggi per la migrazione del tuo sito WordPress e devi farlo con attenzione. Probabilmente ti starai chiedendo se il tuo sito andrà offline e perderà il tuo traffico durante il processo di migrazione. La risposta è no. Il tuo sito rimarrà online come prima e sarà visibile a tutti. Quindi iniziamo a migrare il sito WordPress sul nuovo host.

Nel caso in cui non sai dove spostare il tuo sito WordPress o quale hosting WordPress sarà migliore e offrirà anche un servizio di migrazione gratuito, ecco alcuni consigli che puoi andare con.

Hosting WordPress consigliato:

  • Miglior hosting condiviso: Siteground è il miglior hosting WordPress condiviso. È raccomandato da WordPress, certificato SSL gratuito e ha centri di dati. Offrono un servizio di migrazione WordPress gratuito. Per spostare il sito WordPress, puoi richiederli e lo faranno nelle prossime ore. Offrono anche il miglior supporto clienti nel settore dell’hosting web. Il loro prezzo parte da $ 3,95 / mese. Visita l’hosting di SiteGround (coupon% di sconto aggiunto in questo link).
  • Il miglior hosting WordPress gestito: Se il tuo sito Web ha un volume elevato di traffico, scegli WPX Hosting. È l’hosting WordPress meglio gestito ed è troppo economico. Per non parlare del fatto che migreranno gratuitamente sul sito WordPress nelle prossime ore. Il loro piano di base consente di ospitare 5 siti e tutti i piani includono SSL illimitato. Il loro piano parte da $ 24,99 / mese. Visita l’hosting WPX (coupon% di sconto aggiunto in questo link)
  • Miglior hosting VPS: Nel caso abbiate bisogno di più energia, è possibile ottenere un hosting VPS. Consigliamo InMotion Hosting. Puoi ospitare domini illimitati e tutti i loro server sono alimentati da driver SSD di prim’ordine. Su richiesta, il loro esperto di WordPress eseguirà la migrazione del sito di WordPress nelle prossime ore. Il loro piano VPS di base parte da $ 24,99 / mese. Visita Inmotion Hosting (coupon% di sconto aggiunto in questo link)

Importante: cose da fare prima di migrare il tuo sito WordPress:

Prima di iniziare, vai al tuo vecchio host web e:

  • Effettua un backup dei tuoi file e database
  • Elimina tutti i commenti spam
  • Svuota la cache se stai utilizzando un plug-in di cache
  • Ottimizza il tuo database WordPress. Scopri come ottimizzare il database di WordPress.

Passaggio 1, installare il plug-in WordPress Duplicator

Duplicator è il miglior plugin di migrazione per WordPress. Ha oltre 1 milione di download e plugin di migrazione con il punteggio più alto. È un plug-in gratuito e utilizzando questo plug-in è possibile eseguire il backup, clonare e migrare facilmente il sito WordPress sul nuovo host. 

Una delle cose migliori del plugin Duplicator è che il tuo sito non andrà offline mentre sposti il ​​sito WordPress sul nuovo host.

Per usare questo plugin, vai prima ai plugin di WordPress> Aggiungi nuovo e cerca Duplicatore. Successivamente, installa e attiva questo plugin.

Installazione plug-in duplicatore

Ora devi creare un nuovo pacchetto per il tuo sito. Il pacchetto contiene il sito e il database di WordPress. Nella sezione in alto a destra, vedrai “creare un pacchetto“E fare clic su di esso. Quindi vedrai le seguenti opzioni, fai clic su Avanti.

Duplicatore crea pacchetto

Successivamente, eseguirà la scansione del tuo sito e potrebbero essere necessari alcuni secondi per il completamento. Al termine della scansione, è necessario compilare il pacchetto ma assicurarsi che tutte le opzioni siano contrassegnate come valide. Nel caso in cui un’opzione sia contrassegnata come non valida, è necessario risolverla. Ora fai clic su build e inizierà a creare il tuo pacchetto. Ci vorranno alcuni minuti, quindi tieni la scheda aperta e attendi che finisca.

Duplicator Site Scan

Dopo aver completato la creazione di pacchetti, è necessario scaricare entrambi “Installer” e “Archivio” file. Scarica i file e conservali in un luogo sicuro. Ne avrai bisogno per spostare il sito WordPress sul nuovo host.

Stato del pacchetto duplicatore

Passaggio 2, importa il tuo sito WordPress nel nuovo host

Nel passaggio successivo, devi caricare “Installer” e “Archivio“File nel tuo nuovo host che hai scaricato. Puoi caricarlo tramite il tuo hosting cPanel o client FTP.

Quando hai finito di caricare i file, devi farlo creare un nuovo database dal tuo nuovo host web. Ma assicurati di aver dato tutti i privilegi all’utente. È necessario mantenere localmente il nuovo nome utente, utente e password del database e ne avremo bisogno in seguito.

MySQL

Passaggio 3, modifica del file host dal computer per evitare tempi di inattività

Dopo aver caricato i file del tuo sito Web sul nuovo host, devi accedere al tuo Installer file per iniziare l’installazione del tuo sito. È possibile accedere al file del programma di installazione digitandolo nel browser Web,

“Http://www.yoursite.com/installer.php”

Mentre provi ad aprire questo URL, potresti avere un errore 404 perché il tuo nome di dominio punta ancora al tuo vecchio host web. Quindi ora se cambi i tuoi nameserver di dominio, otterrai un sito Web rotto o il tuo sito sarà offline. Di conseguenza, il tuo sito sarà inaccessibile.

Per evitare i tempi di inattività, devi prima modificare il file hosts dal tuo computer. Quindi, in questo modo, il file hosts mappa il nome di dominio su un indirizzo IP specifico. Ma puoi farlo solo dal tuo computer. Ciò significa che solo tu puoi vedere il sito Web dal nuovo host dove il resto del mondo vedrà il tuo sito Web dal tuo vecchio host. Ti mostrerò come modificare il file hosts da Windows e Mac.

La prima cosa che devi trovare l’indirizzo IP del tuo nuovo host web. Accedi al tuo nuovo hosting cPanel e nell’angolo sinistro o destro puoi vedere il tuo indirizzo IP di hosting. Se hai problemi a trovarlo, puoi chiedere al tuo fornitore di web hosting. Successivamente, copia l’indirizzo IP e salvalo localmente.

SG cPanel IP

Come puoi vedere, il mio indirizzo IP di hosting è 37.60.253.54, quindi lo copierò e annoterò. Il tuo indirizzo IP non sarà uguale al mio, quindi devi scrivere il tuo.

Quindi, se sei un utente Windows, vai a programmi> Tutti i programmi> Accessori. Trova il blocco note ed eseguilo come amministratore. Successivamente, per andare “C: \ Windows \ System32 \ Drivers \ etc“. Lì vedrai il tuo file hosts e lo aprirai.

C: \ Windows \ System32 \ Drivers \ etc

Per gli utenti Mac, vai a applicazioni > Utilità > terminale e inserisci il seguente comando per eseguirlo.

sudo nano / private / etc / hosts

Ora devi solo aggiungere il nuovo indirizzo IP al tuo file hosts.

Modifica file host

Devi inserire il tuo indirizzo IP e nome di dominio anziché tuodominio.com. Non dimenticare di salvarlo. Ora puoi accedere al tuo nuovo sito Web dal tuo computer.

Passaggio 4, Inizia l’installazione del processo del tuo sito sul nuovo host

Ora sei pronto per eseguire il file di installazione. Per eseguire il programma di installazione, è necessario aprire il browser Web e digitare l’URL del tuo sito web con installer.php come sotto.

http://www.yoursite.com/installer.php

Dopo aver inserito l’URL, vedrai una pagina come questa. Se tutte le opzioni sono mostrate come pass, allora sei a posto. Per elaborarlo, fai clic sul pulsante successivo in basso.

Distribuzione duplicatore 1

In questo passaggio, è necessario inserire il nuovo nome di database, l’utente e la password appena creati. Ma assicurati che non ci sia spazio tra quei personaggi. Ora fai clic su Database di test per verificare se i dettagli del database sono stati inseriti correttamente. Se il test ha superato, è necessario fare clic sul pulsante successivo per il passaggio successivo.

Test del database duplicatori

In questo campo, devi aggiornare il tuo sito. Innanzitutto, inserisci l’URL del tuo sito Web nel campo URL. Per impostazione predefinita, il plug-in Duplicator imposta il percorso del tuo sito Web, quindi non è necessario modificarlo. Puoi inserire il titolo del tuo sito ora o puoi modificarlo in seguito dalle impostazioni.

Mentre sposti il ​​sito WordPress su un nuovo host, puoi creare un nuovo account amministratore ma è facoltativo. Lascialo vuoto se desideri utilizzare il tuo vecchio account amministratore che stai utilizzando per il tuo vecchio sito.

Dati di aggiornamento del duplicatore

Nel passaggio finale, devi accedere al tuo sito e verificare se tutto funziona correttamente.

Test duplicatore

Dopo aver effettuato l’accesso, è necessario rimuovere i file di installazione, cancellare la cache di build, salvare i permalink e il gioco è fatto. Ora hai migrato con successo il tuo sito WordPress sul nuovo host.

Duplicatore dati puliti

Passaggio 5, Cambia server dei nomi

Dato che hai appena spostato il tuo sito WordPress su un nuovo host, ma il tuo nome di dominio punta ancora al tuo vecchio host web. Quindi devi cambiare il tuo server dei nomi e in questa guida ti mostrerò come cambiare i server dei nomi di dominio.

Innanzitutto, vai al tuo nuovo pannello di web hosting, vai alle informazioni del tuo account, lì troverai i tuoi nameserver. Ora copia i tuoi nameserver e annotali. Nel caso in cui non riesci a trovare i tuoi nameserver, devi contattare il tuo provider di hosting.

SiteGround NameServers

Se hai registrato il tuo nome di dominio con GoDaddy, NameCheap o qualsiasi altro registrar di nomi di dominio, devi effettuare l’accesso. Poiché ho registrato il mio nome di dominio su GoDaddy, ti sto mostrando come cambiare i nameserver. Questo processo è lo stesso per tutti i registrar di nomi di dominio.

Ora vai su “I miei prodotti”, seleziona il tuo dominio e fai clic su Gestisci DNS.

Nome dominio GoDaddy

Successivamente, fai clic su “Modifica server dei nomi” e verrà visualizzata una finestra. Quindi inserisci i nuovi server dei nomi di hosting che hai copiato dal tuo nuovo host. Dopo averlo aggiunto, fai clic su Salva e il gioco è fatto.

GoDaddy aggiunge i nameserver

Ora il processo di migrazione di WordPress è completamente completato. Hai appena cambiato i tuoi Domain Nameserver, la propagazione completa potrebbe richiedere 6-24 ore. Poiché il tuo host vecchio e nuovo contiene gli stessi contenuti del sito Web, il tuo sito sarà visibile a tutti. Questo conferma 100% di uptime del tuo sito.

Quando la propagazione è completata, non dimenticare di modificare il file hosts dal tuo computer che hai modificato nel passaggio 3.

Dopo la completa propagazione, il nuovo host offrirà i file del sito Web ai visitatori. Ma dovresti aspettare 5 giorni prima di cancellare il tuo vecchio host.

Conclusione

Se il tuo host web attuale non è buono come previsto o hai un traffico elevato sul tuo sito, allora dovresti spostare il sito WordPress su un buon host web. Ma non dovresti pagare o assumere un esperto per migrare il tuo sito WordPress. La migrazione di un sito WordPress su un nuovo host è un processo molto semplice e rapido. In questo tutorial, ho mostrato passo dopo passo come farlo. 

Per la migrazione del sito WordPress, ho usato il miglior plug-in per la migrazione di WordPress chiamato Duplicator poiché è gratuito e maneggevole. E la cosa migliore di questo plugin è che puoi facilmente creare un backup del tuo sito e spostare facilmente il sito WordPress sul nuovo host web.

Spero che questo tutorial ti abbia aiutato a spostare o migrare con successo il sito WordPress sul nuovo host senza tempi di inattività. Se hai domande o opinioni su questo tutorial, lascia un commento qui sotto. Puoi anche collegarci su Facebook, cinguettio, Google+.

Ecco alcuni articoli WordPress più importanti che potresti voler vedere,

  • 5 migliori plugin di migrazione WordPress per spostare in sicurezza il sito WordPress nel nuovo host
  • 7 migliori plugin di Google AdSense per WordPress [Edizione 2017]
  • 9 migliori hosting di WordPress nel 2017 [Le migliori scelte dell’esperto]
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map