15 cose più importanti da fare dopo l’installazione di WordPress

Molti utenti di WordPress chiedono quali sono le cose interessanti da fare dopo l’installazione di WordPress, quali sono migliori impostazioni di WordPress o la migliore configurazione per WordPress? Queste sono le domande più frequenti poste dai nuovi utenti di WordPress.


Diciamo che hai appena installato WordPress e sei pronto per pubblicare il tuo primo post. Ma lascerai le impostazioni di WordPress predefinite così come sono? Per impostazione predefinita, WordPress viene fornito con le sue impostazioni predefinite e gli elementi preinstallati che non sono utilizzabili, non facili da usare e non sembrano professionali. Quando un utente visita il tuo sito Web o una pagina, l’utente capisce quanto sei professionale. Se i tuoi contenuti sono fantastici, acquista il tuo sito web come super spam, quindi l’utente non darebbe alcun valore al tuo sito. Quindi tutti i tuoi lavori duri andranno invano.

Ma non è difficile come pensi. Per dare un aspetto intelligente al tuo sito WordPress, devi solo seguire alcuni passaggi che sono menzionati di seguito. Implementando tali impostazioni sul tuo sito Web, non stai solo dando un aspetto professionale, ma stai anche rendendo il tuo sito SEO-friendly e user-friendly.

In questo articolo, sto condividendo le 15 cose più importanti da fare dopo aver installato WordPress.

Dopo aver installato WordPress

15 Impostazioni più importanti di WordPress dopo l’installazione di WordPress

Ci sono un sacco di cose che sono già incluse di default quando installi WordPress, ad esempio post di esempio, due o più plugin e temi preinstallati. Devi cancellare quelle cose non necessarie non appena installi il tuo primo sito WordPress. 

Quindi, per prima cosa. Configuriamo il tuo sito WordPress.

1. Cambia titolo del sito e slogan

Dopo aver installato WordPress, la prima cosa che devi cambiare è il tuo sito web Titolo del sito e Messaggio personale. Se non hai modificato il titolo del sito e lo slogan durante l’installazione di WordPress, devi cambiarlo ora. Per impostazione predefinita, WordPress utilizza lo slogan “Solo un altro sito WordPress”, quindi assicurati di cambiarlo immediatamente.

Per modificarlo, accedi alla dashboard di amministrazione di WordPress, vai a impostazioni> Generale. Lì devi fornire il titolo e lo slogan del tuo sito. Ecco come appare.

Titolo e slogan del sito WordPress

Il Titolo del sito è uguale al nome del tuo sito web e al Messaggio personale è una breve descrizione che dice di cosa tratta il tuo sito. Assicurati di mantenere la descrizione della Tagline il più breve possibile.

Il titolo del sito viene visualizzato nella barra del titolo della scheda del browser. Nel caso in cui non si stia utilizzando un logo immagine, il Titolo del sito verrà utilizzato come logo di testo.

2. Abilitare o disabilitare la registrazione del sito

Se desideri pubblicare un blog WordPress con più autori in cui molti utenti devono registrarsi, puoi abilitare l’opzione di registrazione sul tuo sito. Puoi disabilitare l’opzione di registrazione se vuoi diventare un singolo autore. 

Registro di WordPress

Questa opzione è utile se si accetta la posta ospite, in modo che gli utenti possano inviare direttamente la propria posta ospite. Ti consigliamo anche di usare Nessun plug-in di registrazione spam per impedire la registrazione dello spam sul tuo sito.

La seconda opzione è Ruolo predefinito nuovo utente. Assicurati di tenerlo abbonato. In questo modo i nuovi utenti avranno meno accesso al tuo sito web. Successivamente, puoi promuovere qualsiasi account utente in base alla tua scelta.

3. Aggiorna fuso orario

Nelle Impostazioni generali, scorri in basso e vai a Fuso orario opzione. Da lì, aggiorna il fuso orario del tuo sito WordPress che è uguale al fuso orario locale. Puoi aggiornare il fuso orario scegliendo una città o un fuso orario UTC. Fai clic sull’icona a discesa per selezionare un fuso orario.

Da lì, puoi anche cambiare il formato della data e il formato dell’ora.

Fuso orario di WordPress

Questa funzione è molto importante per mostrare la data e l’ora sul tuo sito ed è anche utile per programmare il tuo post su WordPress.

Dopo aver impostato, il tuo sito Titolo del sito, Messaggio personale, Registrazione opzione e Fuso orario, non dimenticare di Salva i cambiamenti.

4. Impostazioni di discussione di WordPress

La discussione su WordPress ti consente di personalizzare i tuoi commenti WordPress. Ad esempio, puoi abilitare o disabilitare i commenti di WordPress, se Trackback o Pingback sono accettabili, se sono necessari commenti per l’approvazione manuale e molto altro.

Innanzitutto, vai su WordPress impostazioni> Discussione e quindi impostare le opzioni.Impostazioni di discussione di WordPress

Queste sono le esatte impostazioni di discussione di WordPress che sto usando sul mio sito. Dopo aver apportato qualsiasi modifica, non dimenticare di salvare le modifiche.

5. Aggiorna gli elenchi di ping di WordPress

Quando pubblichi un nuovo post, WordPress avvisa automaticamente ai popolari servizi di aggiornamento che hai aggiornato il tuo blog.

Per impostazione predefinita, WordPress viene fornito con un solo servizio ping. Puoi aggiungere altri servizi ping direttamente dalla dashboard di amministrazione di WordPress. Aggiungendo più servizi di ping, il tuo sito verrà notificato ai servizi di aggiornamento più diffusi, in questo modo puoi aumentare il traffico del tuo sito.

Ping di scrittura di WordPress

Per aggiornare WordPress ping elenco, vai a impostazioni> scrittura e inserisci la lista ping lì. Dopo averlo aggiunto, fai clic su Salva modifiche per aggiornare le impostazioni. Controlla l’elenco aggiornato dei ping di WordPress per indicizzare più rapidamente i post del tuo blog.

6. Personalizza le impostazioni di lettura di WordPress

Le impostazioni di lettura di WordPress ti consentono di stabilire se la tua pagina o i tuoi post verranno visualizzati sulla home page del tuo sito. Puoi scegliere “I tuoi ultimi post” o “Una pagina statica”. 

Se si sceglie,

  • I tuoi ultimi messaggi: Tutti i post pubblicati verranno visualizzati sulla tua home page. Usa questa opzione, se vuoi mostrare i tuoi post sul blog di conseguenza. Puoi anche impostare quanti post sul blog verranno mostrati sulla homepage.
  • Una pagina statica: Puoi mostrare qualsiasi pagina particolare sulla tua homepage.

Non preoccuparti se selezioni un’opzione ora, puoi cambiarla in un secondo momento. Inoltre, puoi modificare questa opzione di visualizzazione della homepage da Aspetto>personalizzare.

Impostazioni di lettura di WordPress

In seguito, deseleziona “Scoraggia i motori di ricerca dall’indicizzazione di questo sito” e fai clic su Salva modifiche. Ciò consentirà ai motori di ricerca come Google, Bing, Yahoo ecc. Di indicizzare il tuo sito web.

7. Modifica le impostazioni multimediali di WordPress

Per impostazione predefinita, WordPress genera automaticamente tutte le immagini caricate e crea immagini a più dimensioni. In questo modo può creare ulteriore carico sul tuo server web. Per evitare ciò, è possibile disabilitare la funzione di generazione automatica delle immagini di WordPress. 

Vai a Impostazioni di WordPress> Impostazioni multimediali. Qui puoi vedere un elenco delle dimensioni massime delle immagini da utilizzare quando aggiungi un’immagine alla libreria multimediale di WordPress.

Ora aggiungi semplicemente “0“In quei campi per configurarlo. Ciò impedirà a WordPress di generare le tue immagini.

Modifica le impostazioni multimediali di WordPress

Se stai usando immagini ad alta risoluzione, assicurati di comprimerle usando il plugin WordPress per la compressione delle immagini.

8. Cambia permalink di WordPress

I permalink sono un tipo di link a una pagina web. Se accedi a qualsiasi sito Web, puoi notare il permalink di quel sito. Ad esempio, “http://www.yoursite.com/sample-page” o “https://example.com/what-is-a-permalink”. Un permalink può contenere tag diversi, ad esempio data, ora, nome del post, numeri, ecc. E dipende da come i webmaster impostano la struttura del permalink.

I permalink sono una parte importante del tuo sito e hanno un ruolo importante nella SEO del tuo sito. Per impostazione predefinita, WordPress utilizza una struttura permalink che non è SEO friendly e sembra brutta. Quindi puoi cambiare la tua struttura permalink di WordPress che è SEO friendly.

Vai a Impostazioni di WordPress> permalink. WordPress offre 5 diverse strutture permalink e puoi usarne una qualsiasi. Ad esempio, una buona struttura SEO-friendly è “http://www.example.com/sample-post“.

Strutture per permalink di WordPress

Dopo aver modificato il permalink, fai clic su Salva modifiche.

9. Elimina il post e la pagina di esempio di WordPress

Quando installi WordPress per la prima volta sul tuo dominio, noterai un post e una pagina di esempio che sono già stati creati. Puoi vedere il post di esempio “Ciao mondo“Dalla home page del tuo sito WordPress. Questo è solo un esempio dell’aspetto del tuo sito ed è meglio vedere qualcosa invece di vedere una pagina vuota o spezzata. Quindi, puoi eliminare il post di esempio.

L’eliminazione dei post di esempio “Hello World” dal tuo sito è molto semplice. Dalla dashboard di WordPress, vai a Messaggi e clicca su Tutti i post, poi Spazzatura il post.

Questo non è ancora fatto. Devi anche eliminare definitivamente il post. Dopo aver eliminato il post, vai a Spazzatura e clicca su Elimina definitivamente. Ora hai eliminato con successo il post di esempio “Hello World”.

Post di esempio di WordPress

Allo stesso modo, è possibile eliminare la pagina di esempio andando pagine> Tutte le pagine.

10. Elimina temi WordPress non utilizzati

Molti utenti principianti di WordPress provano temi diversi sul proprio sito Web per verificare quali suite sono maggiormente presenti nei loro siti. Dopo l’installazione di molti temi, di solito ne usano uno per mantenere altri temi. Ma mantenere molti temi su un sito può creare molti problemi.

Come altri aggiornamenti di WordPress, anche i temi di WordPress devono essere aggiornati frequentemente. Può creare un grande mal di testa per aggiornare tutti i temi e se non li aggiorni, diventerà obsoleto e può essere un problema di sicurezza per il tuo sito.

Speriamo che la correzione sia l’eliminazione di temi WordPress inutilizzati. Per eliminare un tema, vai a Aspetto> Temi. Lì puoi vedere quanti temi hai installato. Ora fai clic su Dettagli del tema di un tema e fare clic su Elimina dall’angolo in basso a sinistra.

11. Carica un Favicon

Favicon è un’altra cosa importante del tuo sito Web e ha lo stesso valore del nome del tuo sito Web. Favicon ha un’identità unica per ogni sito web. Puoi notare una favicon nella scheda del browser prima del titolo del sito e ogni sito web ha la sua icona.

Per impostazione predefinita, WordPress utilizza il proprio Favicon e talvolta molte società di hosting WordPress aggiungono il loro logo che non è adatto al tuo sito. Quindi devi cambiare subito Favicon.

Per aggiungere un Favicon, vai a Aspetto> personalizzare> Identità del sito e lì vedrai Icona del sito.

Favicon di WordPress

Lì devi caricare l’icona del tuo sito e assicurarti che le dimensioni dell’immagine siano almeno 512 × 512 pixel.

Dopo aver caricato, fai clic su Pubblicare dall’angolo in alto a sinistra. Ora aggiorna il tuo browser per vedere Favicon. Ecco alcuni modi alternativi per aggiungere Favicon sul tuo sito WordPress.

12. Personalizza area widget

Dopo aver installato WordPress, puoi vedere alcuni widget già aggiunti alla barra laterale, ad es. Casella di ricerca, Commenti recenti, Archivi, Categorie e Meta. Per impostazione predefinita, WordPress li aggiunge automaticamente e dipende anche da un tema. Ad esempio, il tema predefinito di WordPress ventisette contiene solo una sola barra laterale e due piè di pagina, quindi puoi aggiungere qualsiasi widget in quelle aree.

Per aggiungere o rimuovere un widget, vai a Aspetto> widget, lì puoi vedere il totale dei widget disponibili per il tuo sito web. Se hai installato un nuovo tema WordPress, puoi vedere più widget. Ma ti consiglio di rimuovere alcuni widget predefiniti dalla barra laterale, ad esempio Commenti recenti, Archivi e Meta.

Barra laterale del blog di WordPress

Per rimuovere un widget, fai semplicemente clic su un widget e apparirà una casella come sopra, da lì fai clic su Elimina per rimuovere il widget. Non preoccuparti, puoi aggiungere o rimuovere qualsiasi widget nella barra laterale o nell’area del piè di pagina.

13. Completa il tuo profilo utente

Prima di pubblicare qualsiasi post sul tuo sito, devi prima completare il tuo profilo utente, indipendentemente dal fatto che tu sia l’amministratore del sito o un collaboratore. Ogni volta che pubblichi un post, alla fine del post verrà visualizzata una finestra biografica dell’autore. Se il tuo profilo utente è completamente vuoto, gli utenti non darebbero molto valore al tuo sito.

Quindi, mantieni sempre il tuo profilo utente completo e aggiornato. Vai a utenti> Il tuo profilo dal tuo pannello di amministrazione di WordPress.

Profilo utente di WordPress

Da lì, puoi inserire i dettagli dell’utente e scegliere come verrà visualizzato il tuo nome sui post. Inoltre, puoi anche cambiare la password, la foto e aggiungere una breve biografia.

Al termine dell’aggiornamento del profilo, fai clic su Aggiorna il profilo per salvare le modifiche.

14. Disabilita la navigazione nella directory

A volte, quando il tuo server web non trova un file index.php, visualizza automaticamente una pagina indice che mostra tutta la directory del tuo sito. In questo modo chiunque può vedere i tuoi file importanti, copiare immagini, struttura del sito, ecc. Molte volte gli hacker usano un processo di vulnerabilità per accedere ai tuoi file.

Nessun indice

Disabilitando la navigazione nella directory, nessuno può vedere i file del tuo sito WordPress.

Per questo, è necessario accedere al file .htaccess. Puoi farlo dal tuo hosting web cPanel o usando un client FTP. Ora apri il tuo file .htaccess e aggiungi il seguente codice alla fine.

Opzioni All -Indexes

Ora salva il tuo file .htaccess. Dopodiché, la tua navigazione nella directory mostrerà questo messaggio invece di mostrare tutta la directory dal tuo sito.

WordPress Proibito

15. Installare un plug-in Anti-Spam

Dopo che il tuo sito WordPress sarà attivo, molto probabilmente inizierai a ricevere tonnellate di commenti spam ogni giorno. Questo è così fastidioso e potrebbe danneggiare anche il tuo SEO. Se non li gestisci dall’inizio, sarà un grosso problema per il tuo sito web. 

Per fortuna, è disponibile un plug-in anti-spam per WordPress. Una volta installato il plugin Akismet dal tuo pannello di amministrazione di WordPress, il plugin si occuperà di tutti i commenti. Tutti i commenti sono filtrati per Akismet e separa tutti i commenti spam in un’area diversa e solo i commenti legittimi verranno mostrati per l’approvazione. In questo modo puoi risparmiare tempo e concentrarti sul tuo lavoro.

Conclusione

Dopo aver installato WordPress, ci sono molte cose interessanti da fare con WordPress. In questo articolo, ho scritto 15 cose più importanti dopo aver installato WordPress. 

Molti nuovi utenti di WordPress non cambiano le loro impostazioni di WordPress predefinite e finiscono per mostrare il logo, il post di esempio, il nome del sito predefinito ecc. E diventa difficile classificare un sito sui motori di ricerca.

Pertanto, si consiglia vivamente di modificare le impostazioni di WordPress dopo l’installazione di WordPress. Oltre 15 diverse impostazioni menzionate sono le migliori per WordPress appena installato e la migliore configurazione per WordPress.

Spero che questo tutorial ti abbia aiutato a configurare perfettamente il tuo sito WordPress. Se hai qualche domanda in mente, faccelo sapere nella sezione commenti. Se ti piace questo articolo, ti preghiamo di condividere con i tuoi amici.

articoli Correlati,

  • Blogger Vs WordPress? Quale scegliere e perché?
  • 13 migliori consigli per velocizzare il tuo sito WordPress
  • 20 devono avere plugin WordPress per tutti i siti WordPress nel 2018
Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map