Come ho ottimizzato il mio sito WordPress lento da caricare in <1s con punteggi GTmetrix al 100%: oltre 36 suggerimenti per l'ottimizzazione della velocità di WordPress per il 2020

Sito WordPress lento?


Ti mostrerò come prendere il tuo rapporto GTmetrix, Pingdom e PageSpeed ​​Insights e utilizzarli per effettuare ottimizzazioni specifiche di WordPress che migliorano i gradi / i tempi di caricamento. Ho già scritto tutorial popolari per WP Rocket, plug-in CPU elevati da evitare e ottimizzazione delle immagini. Questa guida combina tutto ciò che ho fatto per ottenere punteggi al 100% sulla mia home page, nonché altre pagine e post. Anche questo post può essere caricato <2 secondi e ha 172 richieste, 5,78 MB di dimensione e 400 commenti.

Contents

Sommario

1. GTmetrix vs. Pingdom vs. PageSpeed
2. Evitare l’hosting EIG
3. Hosting SiteGround*
4. Aggiorna a PHP 7.3
5. Plugin cache
6. Pulisci database
7. Controllo del battito cardiaco
8. Video di caricamento pigro
9. Google Fonts
10. statistiche di Google
11. Installazione di Cloudflare
12. Impostazioni Cloudflare
13. CDN*
14. Servire immagini in scala
15. Specifica le dimensioni dell’immagine
16. Comprimi senza perdita di immagini
17. Risorse esterne
18. Rimuovi gonfiore
19. Riduci al minimo i plugin
20. Plugin CPU elevati21. Plugin leggeri
22. Disabilita selettivamente i plugin
23. Block Bad Bots
24. Evitare AMP
25. Gravatars
26. WooCommerce
27. Aggiungi SSL
28. Limitare le revisioni post
29. Disabilita i pingback + trackback
30. Controlla AWStats per CPU alta
31. Rinvia l’analisi di Javascript
32. Aggiungi scadono le intestazioni
33. Rimuovere le stringhe di query
34. Riduci al minimo i reindirizzamenti
35. Tema leggero*
36. Monitorare le risorse del server
37. Aggiorna WordPress
38. Trova le pagine più lente
39 Hosting Cloudways*
40. Assumi il mio ottimizzatore di velocità WordPress*

Plugin di hosting e cache – questi sono i 2 maggiori fattori nel Guida all’ottimizzazione di WordPress. Io uso SiteGround chi è anche usato da Yoast e classificato n. 1 in più Sondaggi Facebook. Per la memorizzazione nella cache, utilizzo WP Rocket che era anche il numero 1 nei sondaggi di Facebook e include più funzionalità rispetto ad altri plug-in di cache (riducendo il numero di plug-in sul tuo sito). SiteGround è $ 3,95 – $ 11,95 / mese e WP Rocket è $ 49 / anno, ma sono principalmente ciò a cui contribuisco i miei tempi di caricamento.

Guarda il mio video – è un video di 42 minuti, ma copro praticamente tutto (timestamp nella descrizione del video) e imparerai molte informazioni utili su come riparare il tuo lento sito WordPress:

1. GTmetrix vs. Pingdom vs. Google Page Speed ​​Insights

GTmetrix contiene i consigli più affidabili, ad esempio quali immagini devono essere ottimizzate nella scheda Velocità pagina (passaggi 14-16) e l’utilizzo di un CDN nella scheda YSlow (passaggio 11). È utile anche per trovare plug-in a caricamento lento se impiegano molto tempo a caricarsi nella scheda Cascata o compaiono più volte nel rapporto principale. Puoi anche visualizzare il tuo tempo al primo byte nella scheda Tempi.

Il mio rapporto GTmetrix:

2019-GTmetrix-Report

Pingdom è il strumento più accurato per misurare i tempi di carico secondo WP Rocket e i tempi di carico sono la metrica principale che dovresti misurare (non i gradi), ma esiste una correlazione.

Mio Rapporto Pingdom:

2019-Pingdom-Report

PageSpeed ​​Insights di Google è buono solo per 1 cosa – controllo tempi di risposta del server che Google consiglia dovrebbe essere <200ms. Altrimenti è piuttosto inutile e ci sono molti articoli questo spiega perché. Puoi migliorare i tempi di risposta del server aggiornando i piani con il tuo host attuale per includerne altri risorse del server o passa a un hosting più veloce da SiteGround, DigitalOcean su Cloudways, o Kinsta che sono generalmente i 3 migliori host della loro classe (unisciti a Gruppo Facebook di hosting WordPress per ottenere opinioni imparziali o guardare i sondaggi di Facebook).

Ridurre i tempi di risposta del server

2. Evitare l’hosting EIG

La stessa azienda (EIG) possiede Bluehost, HostGator, iPage, Site5, Unified Layer e oltre 60 diverse società di hosting. Sono noti per ridurre i costi impacchettando troppe persone sullo stesso server (sottolineando) e hanno recensioni orribili per questo. Molti siti Web ospitati da EIG hanno tempi di risposta elevati e eviterei di utilizzare queste società a tutti i costi.

List-Of-EIG-Marchi

Questo è ben noto nei gruppi di Facebook.

EIG-Facebook-Post

3. SiteGround (host numero 1 nei sondaggi di Facebook)

SiteGround è usato da Yoast, me stesso e raccomandato da WordPress. Sono il numero 1 in quasi tutti i sondaggi di Facebook e danno la maggior parte delle persone significative miglioramenti del tempo di caricamento soprattutto se utilizzavano host mediocri: GoDaddy, Bluehost, HostGator, InMotion, Dreamhost, EIG.

Yoast-on-Twitter-We-appena-switched-to-Siteground

Io uso il loro piano GoGeek semi-dedicato che viene fornito con 4 volte più risorse del server rispetto all’hosting condiviso. Fai clic sulle mie pagine per vedere quanto velocemente si caricano, controlla il mio rapporto GTmetrix o vedi le persone che migrata e pubblicato nuovi tempi di caricamento. Lo fanno anche migrazioni libere.

DigitalOcean su Cloudways e Kinsta sono anche buoni e partono da $ 10 / mese e $ 30 / mese. Cloudways è più per gli sviluppatori che non necessitano di cPanel, hosting di posta elettronica o supporto che ricevi con SiteGround. Kinsta è fondamentalmente ciò che WP Engine una volta (costoso, ma fantastico). Il mio intero blog è essenzialmente dedicato ad aiutare le persone a caricare il proprio sito Web più velocemente. Mi rifiuto di raccomandare $ 2 / mese di hosting poiché è la maggior parte delle persone più grande rimpianto quando si esegue un sito Web.

Sondaggio di hosting 2019

2017-WordPress-Hosting-FB-Poll

Raccomandazioni di hosting elementare

Raccomandazione di hosting di luglio 2019

WordPress-Host-Poll-ago-2018

Shared-Hosting-Poll-2017

2019-Hosting-Poll

Go-To-Hosting-Company

WordPress-Hosting-Poll-2017

Managed-Hosting-Poll

WooCommerce-Hosting-FB-Poll

2016-web-hosting-Poll

Best-WordPress-Hosting-Provider-Poll

Best-web-hosting-2019-Poll

Sondaggio di hosting amichevole WP

2016-WordPress-Hosting-FB-Poll

Hosting preferito per Elementor

Consigli di hosting 2018

Sondaggio hosting WordPress settembre 2018.png

Managed-WordPress-Hosting-Poll-2017

2019-Host-Poll-1

Hosting-Poll-For-Velocità

WordPress-Hosting-Poll-Giugno-1

SiteGround-Raccomandazione

2014-Managed-WordPress-Hosting-FB-Poll

Best-Web-Hosting-Provider-Poll

Hosting-Poll-feb-2019

Hosting-Raccomandazioni-Poll

Bluehost vs SiteGround

Sondaggio host web WordPress

Sono raccomandati da WordPress:

SiteGround-Recommended-WordPress-Host

Cosa dicono gli altri:

Godaddy alla migrazione di SiteGround

EIG-To-SiteGround

SiteGround-migrazione

SiteGround ha 3 piani:

SiteGround WordPress Hosting

I piani più alti includono più risorse del server (fattore n. 1 nella guida all’ottimizzazione di WordPress). Ecco il tabella di confronto completo, ma GrowBig ti offre circa il doppio delle risorse del server rispetto a StartUp, e GoGeek lo è hosting semi-dedicato che ti dà ancora di più. GrowBig e versioni successive offrono migrazione gratuita, gestione temporanea, memorizzazione nella cache avanzata e capacità di ospitare più siti Web. GoGeek viene fornito con supporto prioritario. Il loro cloud hosting è piuttosto il salto di prezzo a $ 80 / mese.

Puoi vedere questo sul loro pagina delle caratteristiche:

SiteGround-Server-Resources-confronto

Le persone di solito migrano perché loro tecnologia di velocità può dimezzare i tempi di caricamento:

Passare a SiteGround

Migrazione del tempo di caricamento di SiteGround

Bluehost a SiteGround GTmetrix

HostGator a SiteGround

SiteGround GTmetrix

SiteGround Google PageSpeed ​​Insights

100 Punteggio perfetto su SiteGround

SiteGround Genesis

Velocità fornita da SiteGround

Rapporto GTmetrix di SiteGround

Tempi di carico ridotti con SiteGround

Nuovi tempi di risposta SiteGround

HostGator alla migrazione di SiteGround

SiteGround Tempi di risposta su Joomla

Passato a SiteGround Hosting

SiteGround Rocket Imagify Combo

Joomla GTmetrix On SiteGround

SiteGround PageSpeed ​​Insights

SiteGround su Joomla

Tempi di caricamento ridotti di SiteGround

Hosting rapido SiteGround

Nuovi risultati di Pingdom su SiteGround

Nuovo tempo di risposta SiteGround

Miglioramento dei tempi di risposta di SiteGround

Ottieni hosting da SiteGround

4. Aggiorna a PHP 7+

Aggiornamento Versioni PHP è così semplice e può rendere il tuo sito 2-3 volte più veloce.

Benchmark PHP di WordPress

Allora perché farlo la maggior parte degli utenti di WordPress eseguire versioni obsolete di PHP?

WordPress-PHP-Version-Stats

Perché anche se la maggior parte degli host lo supporta:

-PHP-Versioni supportate

La tua compagnia di hosting lo farà non ti aggiorna automaticamente all’ultima versione di PHP poiché il tuo tema / plugin potrebbe non essere compatibile (e non vogliono interrompere il tuo sito). Questo significa che devi farlo da solo o richiedere aiuto al tuo host. Significa anche se sei stato sullo stesso host per molti anni e non l’hai mai fatto, probabilmente stai ancora eseguendo PHP 5.

Passo 1: Installa il Visualizza la versione di PHP plug-in per verificare la versione corrente.

Display-PHP

Passo 2: Corri il Controllo compatibilità PHP per assicurarti che il tuo tema / plugin sia compatibile.

PHP-Compatibilità-Checker

Passaggio 3: Esegui l’upgrade a PHP 7+ cercando un “Gestore versione PHP” nel tuo account di hosting:

PHP-Version-manager

Alcuni host rilasciano rapidamente nuove versioni (SiteGround, Cloudways, Kinsta), mentre altri non si sforzano di rimanere aggiornati sulla tecnologia. Un altro motivo per evitare EIG e GoDaddy.

PHP-upgrade

* Controlla il tuo sito Web per errori visibili poiché i plug-in non gestiti potrebbero non essere compatibili. Se vedi errori, puoi sempre tornare a una versione precedente di PHP.

5. Plugin cache

Ci sono molti plugin di cache là fuori, ma questi sondaggi di Facebook sono accurati. Il plug-in della cache e l’hosting sono due fattori chiave, così sfoggiare WP Rocket se hai $ 49 / anno (puoi ottenere uno sconto del 10% se ti iscrivi alla loro lista e-mail). Altrimenti, WP Fastest Cache e Swift Performance sono 2 buone scelte gratuite. Uso WP Rocket sul mio sito da circa 3 anni.

Miglior sondaggio plug-in cache 2016

Sondaggio plug-in cache 2019

Swift vs WP Rocket

Sondaggio plug-in cache 2016

Miglior sondaggio cache plug-in 2018

wp rocket vs w3 totla cache

Con la maggior parte degli altri plug-in di cache, è necessario installare circa 7 plug-in extra per ottenere queste funzionalità quando WP Rocket li ha tutti integrati, riducendo il numero di plugin sul tuo sito. Se sei come me, desideri utilizzare solo 1 plug-in, altrimenti dovrai cercare le funzionalità fornite dai plug-in della cache, quindi installare questi plug-in se non li supportano.

WP-Rocket-Caratteristiche

Guide ai plug-in della cache

  • WP Rocket Guide
  • Guida alla cache più veloce di WP
  • Swift Performance Guide
  • Guida alla cache totale W3
  • WP Super Cache Guide

WP Rocket e WP Fastest Cache sono semplici da configurare, mentre gli altri sono un po ‘più complessi.

Ad alcuni host piace Vai papà e Motore WP plug-in della blacklist perché hanno il loro sistema di cache integrato. In questo caso, utilizzare Autoptimize per ottimizzare HTML, CSS e JavaScript. Ha anche un’opzione CDN. Guarda il mio tutorial su Autoptimize, altrimenti se il tuo host non inserisce nella blacklist plug-in cache, ti consiglio WP Rocket o Swift.

6. Pulisci database

Elimina le cartelle di spam e cestino, trackback, pingback, tabelle di database, transitori, e le potenziali migliaia di post revisioni e bozze postali che hanno accumulato straordinari che WordPress memorizza automaticamente. Questi sono file spazzatura e rallentano il tuo sito. Consiglio di programmare WP Rocket o Ottimizzazione WP per eliminarli ogni settimana o giù di lì. Dovresti andare bene, ma esegui un backup del tuo sito se è la prima volta che pulisci il database!

Se si utilizza WP Rocket, esegui (e pianifica) questo nelle impostazioni del database:

Database-Impostazioni WP-Rocket-

Se non si utilizza WP Rocket, utilizzare gratuitamente WP-Optimize collegare:

WP-Optimize Clean Database

7. Controllo del battito cardiaco

Il API heartbeat di WordPress consuma risorse del server mostrando le notifiche dei plugin in tempo reale e che altri utenti stanno modificando un post. Poiché ciò può generare una richiesta ogni 15-30 secondi, è consigliabile disabilitarlo in WP Rocket o nel plug-in Heartbeat Control.

Se si utilizza WP Rocket, disabilitarlo nelle impostazioni Heartbeat:

WP-Rocket-Heartbeat-Control

Se non si utilizza WP Rocket, utilizzare il Plug-in Heartbeat Control:

Heartbeat-Control-Plugin

8. Carica video pigro

Ritarda il caricamento dei video fino a quando non scorri la pagina verso il basso e diventano visibili. Sono stato in grado di ridurre il tempo di caricamento di più post di circa 6 secondi solo abilitando questo (poiché i video sono un elemento pesante). Puoi farlo anche con le foto ma il caricamento costante può essere fastidioso, quindi l’ho disabilitato. Se non stai utilizzando WP Rocket, il Plug-in WP YouTube Lyte ha ottime recensioni.

Se si utilizza WP Rocket, abilitare il caricamento lento nelle impostazioni “Media”:

WP-razzo-Lazy-Load

Sostituisci Iframe YouTube con immagine di anteprima – questo carica i video solo quando le persone fanno clic sul pulsante di riproduzione, eliminando potenzialmente più secondi di contenuti con i video. Puoi fare questo WP Rocket o seguirlo tutorial di incorporamento leggero di YouTube. Fondamentalmente incollerai un codice nel tuo modello web, incollerai altro codice nel tuo CSS, quindi incorporerai ogni video usando un codice “div”.

Guarda come il video non viene caricato fino a quando non fai clic sul pulsante di riproduzione?

9. Google Fonts

Se stai utilizzando Google Fonts, probabilmente vedrai questi errori in GTmetrix:

Google-font-GTmetrix

Questo significa che devi ospitare i tuoi caratteri localmente usando un plugin come OMGF:

CAOS-Fonts

Oppure usa il Plug-in Google Fonts con hosting autonomo che scarica automaticamente tutti i font di Google che stai utilizzando, quindi li aggiunge ai CSS, senza dover configurare nulla … lo fa per te.

Self-hosted-Google-font-Plugin

Se si preferisce non utilizzare un plug-in, scaricare i caratteri direttamente da Google Fonts (solo i caratteri / pesi necessari), utilizzare Transfonter per convertirli in caratteri Web, quindi aggiungerli a CSS.

Transfonter-Google-Font-conversione

10. Google Analytics

Se stai utilizzando Google Analytics, puoi fare la stessa cosa con il tuo codice di monitoraggio.

Leverage-Brower-caching-Google-Analytics

Se si utilizza WP Rocket, il Monitoraggio di Google nella scheda Componenti aggiuntivi dovrebbe risolvere questo:

WP Rocket Local Analytics

Oppure usa il Plug-in CAOS per Analytics:

CAOS-Analytics

11. Installazione di Cloudflare

Cloudflare è gratuito e migliora la velocità, la sicurezza e la protezione dallo spam. Loro CDN ospita i tuoi file su Oltre 200 data center che aiuta scaricare risorse ai loro server (alleggerendo il carico sul tuo). Anche i data center ridurre la distanza geografica affinché i tuoi contenuti viaggino ai visitatori. Cloudflare è facile da configurare con WP Rocket (ho anche elencato i metodi alternativi di seguito).

Data center Cloudflare

Passo 1: Iscriviti a Cloudflare, aggiungi il tuo sito Web, quindi eseguirà una scansione. Passerai attraverso una serie di pagine fino a raggiungere una dashboard con il tuo 2 server dei nomi Cloudflare (che modificherai nel tuo account di hosting) e il tuo Chiave API globale per entrare nel tuo plugin di cache …

Cloudflare-nameserver-Dashboard.

Passo 2: Cambia server dei nomi nel tuo registrar di domini a quelli che Cloudflare ti ha assegnato:

SiteGround-DNS-Records

Passaggio 3: Inserisci la tua Chiave API globale (trovato nel tuo Profilo di Cloudflare) nel plug-in della cache:

Chiave API globale Cloudflare

WP-Rocket-Cloudflare-Add-On

Metodi alternativi per l’installazione di Cloudflare

Alcuni host hanno anche un’opzione per attivare Cloudflare nella loro dashboard:

SiteGround-Cloudflare-attivazione

Lista bianca IP Cloudflare nel tuo account di hosting – non vuoi che il tuo host blocchi Cloudflare, quindi assicurati che li autorizzino tutti IP Cloudflare (potresti averne bisogno per assicurarti).

Cloudflare-IP-Ranges

12. Impostazioni Cloudflare

CLoudflare ha molte opzioni, ma qui ci sono le cose più importanti da fare.

Impostazioni di velocità
Vai al tuo impostazioni di velocità e copia questi. Controlla il tuo sito in seguito per errori. Ecco maggiori informazioni su minification, URL reale AMP, SG Railgun, Brotli, e Caricatore a razzo se necessario.

Cloudflare-Speed-Tab

caching

CloudFlare-caching-Settings

Scrape Shield
Protezione hotlink impedisce alle persone di utilizzare le TUE immagini sul LORO sito Web, il che aumenta la larghezza di banda del tuo piano di hosting. Vai a Cloudflare raschiare le impostazioni dello scudo e abilitarlo.

Protezione Cloudlink Hotlink

Regole della pagina
Cloudflare dice:

“Ti consigliamo di creare un Regola della pagina per escludere la sezione di amministrazione del tuo sito Web dalle funzioni prestazionali di Cloudflare. Funzionalità come Rocket Loader e Auto Minification potrebbero inavvertitamente interrompere le funzioni di back-end nella sezione di amministrazione. “

Vai a Cloudflare impostazioni delle regole della pagina

CloudFlare-page-regole-Settings

Questa regola di pagina disabilita le funzionalità prestazionali di Cloudflare nel pannello di amministrazione di WordPress, ignora la cache e migliora la sua sicurezza (proprio come Cloudflare consiglia di fare).

WordPress-Admin-Page-Rule

Questa regola di pagina ridurrà la larghezza di banda dell’area di upload WP. Poiché gli elementi nel file di upload di WordPress non cambiano frequentemente, non è necessario memorizzarli nella cache con frequenza frequente, risparmiando larghezza di banda.

WP-uploads-Page-Rule

Firewall
Le regole del firewall possono essere utilizzate per bloccare i bot danneggiati (passaggio 24) e sono spiegate qui.

13. CDN (Content Delivery Network)

Questo è consigliato nella guida all’ottimizzazione di WordPress:

CDN-WordPress-Raccomandazione

Io uso CDN di StackPath, ma perché usare un altro CDN se hai già Cloudflare? Perché…

  • StackPath ha 31 data center aggiuntivi (altro = più veloce)
  • StackPath utilizza server SSD più veloci con connessioni da 10 GB
  • StackPath ha dashboard che forniscono molte informazioni sui file memorizzati nella cache
  • Il team di StackPath mi ha aiutato a configurare il mio CDN e ha migliorato il mio punteggio GTmetrix YSlow dell’8%, mettendo la “ciliegia sulla torta” per rendere il mio rapporto perfetto al 100%
  • StackPath ti consente di proteggere il tuo account usando un processo di autenticazione in due passaggi; puoi inserire nella whitelist gli indirizzi IP delle persone autorizzate ad accedere al tuo account

StackPath-Data-Center

Passo 1: Iscriviti a StackPath (hanno una versione di prova di 30 giorni).

Passo 2: Nella dashboard, fai clic sulla scheda CDN, quindi creare un sito CDN StackPath:

StackPath-CDN-Tab

StackPath-CDN-Domain

CDN-URL-StackPath

Passaggio 3: Incolla l’URL CDN di StackPath in WP Rocket o utilizza l’Enabler CDN:

WP-Rocket-CDN-Settings

Passaggio 4: In StackPath vai su CDN → Impostazioni cache, quindi fai clic su Elimina tutto:

StackPath-Purge-Cache

Passaggio 5: Avvia il tuo sito GTmetrix e “rete di distribuzione dei contenuti” dovrebbe essere verde in YSlow.

CDN GTmetrix YSlow

Se espandi elementi in GTmetrix e sei collegato alla tua rete CDN, contatta l’assistenza di StackPath che dovrebbe essere in grado di aiutarti a risolverli. Lo hanno fatto per me e hanno un supporto eccezionale.

Domini senza cookie MaxCDN

GTmetrix YSlow senza StackPath
GTmetrix YSlow senza MaxCDNGTmetrix YSlow con StackPath
GTmetrix YSlow con MaxCDN

Risoluzione dei problemi StackPath

Passaggio 6: Lista bianca IP di StackPath nel tuo account di hosting (potrebbe essere necessario contattare il tuo host).

StackPath-IP-Indirizzi

14. Servire immagini in scala

Le immagini possono essere ottimizzate in 20 modi, ma questi sono i principali 3. È possibile eseguire qualsiasi pagina GTmetrix e mostrerà tutte le immagini non ottimizzate per quella pagina. Inizia con le immagini che compaiono su più pagine (logo, immagini widget / piè di pagina), quindi ottimizza le immagini sulle singole pagine.

image-ottimizzazione

Servire immagini in scala – ridimensiona le immagini di grandi dimensioni per renderle più piccole. GTmetrix ti dice le dimensioni corrette. Basta fare clic sull’immagine in GTmetrix, ridimensionarla alle nuove dimensioni e sostituirla.

Servire immagini in scala

Crea un cheat sheet in modo da poter utilizzare le dimensioni corrette prima caricamento delle tue immagini:

  • Immagini slider: 1903 (w) x 400 (h)
  • Immagini carosello: 115 (h)
  • Immagini widget: 414 (w)
  • Immagini dei post del blog Fullwidth: 680 (w)
  • Immagini in primo piano: 250 (w) x 250 (h)

Non utilizzare mai la funzione “trascina per ridimensionare” nell’editor visivo poiché questo ridimensiona solo il file visualizzati immagine (non l’immagine reale). È meglio ridimensionare alle dimensioni corrette prima di caricarlo.

15. Specificare le dimensioni dell’immagine

Specifica le dimensioni dell’immagine – significa che devi specificare una larghezza e un’altezza nell’HTML o CSS dell’immagine. Questo di solito accade nelle sezioni widget, HTML o CSS del tuo sito Web poiché l’editor visivo si occupa automaticamente di questo. GTmetrix ti fornirà nuovamente le dimensioni corrette, quindi devi individuare quell’immagine e specificare larghezza + altezza:

Specifica le dimensioni dell'immagine

16. Comprimi senza perdita di immagini

Ottimizza le immagini – comprime senza perdita di immagini usando ImagifyShortPixel (entrambi sono gratuiti fino al raggiungimento del limite mensile). Esistono altri plug-in completamente gratuiti con compressioni illimitate, ma NON utilizzarli poiché presentano bug, non funzionano o possono interrompere le immagini.

  1. Iscriversi per Imagify
  2. Installa il Imagify Plugin
  3. Ti verranno richieste le seguenti istruzioni:
  4. Inserisci la tua chiave API dal tuo account Imagify
  5. Imposta il tuo livello di compressione (normale, aggressivo, ultra)
  6. Immagina tutto (foto sotto) in blocco ottimizza tutte le immagini sul tuo sito
  7. Una volta raggiunto il limite, paga $ 4,99 o attendi il mese prossimo per ripristinare il limite

imagify

Una volta effettuata la registrazione, ottimizza in blocco tutte le immagini sul tuo sito.

imagify-wordpress-image-ottimizzazione

17. Risorse esterne

Le risorse esterne sono qualsiasi cosa, dai font di Google ai video di YouTube incorporati, ai plug-in per la condivisione sui social, ai plug-in per i commenti, ai Gravatars o qualsiasi cosa che raccolga informazioni da un sito Web esterno. Questi verranno visualizzati nel rapporto GTmetrix. A volte puoi ottimizzarli, a volte no. Ecco alcune cose che ho imparato sull’ottimizzazione delle risorse esterne.

Suggerimenti per l’ottimizzazione delle risorse esterne

GTmetrix-Pubblicità

Precarica richieste DNS – questo aiuta i browser ad anticipare le risorse esterne in modo che si caricino più velocemente. Guarda questo elenco di domini comuni da precaricare che include Google Maps, Google Analytics, Google Fonts, Gravatars, plug-in di social sharing, Disqus, social network e altri. Dovresti anche precaricare il tuo URL CDN se stai utilizzando StackPath, KeyCDN o un altro CDN.

Prefetch-DNS-Richieste-WP-razzo

Se si utilizza WP Rocket, aggiunti questi nelle impostazioni Preload:

Prefetch-DNS-Richieste

Se non si utilizza WP Rocket, utilizzare il Plug-in Suggerimenti per le risorse pre-party.

18. Rimuovere Bloat

WP disabilitato ti consente di disabilitare le impostazioni in WordPress che consumano CPU e rallentano il tuo sito. Ha anche opzioni per il controllo del battito cardiaco (se ricordi l’attuale plug-in per il controllo del battito cardiaco, ora puoi eliminarlo e semplicemente usarlo) … così come alcune altre opzioni che possono velocizzare il tuo sito web / pannello di amministrazione. Controlla le impostazioni e disabilita semplicemente ciò che non usi.

Suggerimenti sull’utilizzo di WP Disabilita

  • Disabilita TUTTO ciò che non usi
  • Pianificare la cancellazione dello spam è una buona idea
  • Emoji, Google Maps e Gravatars impiegare molto tempo per caricare
  • Pingback e trackback di solito non valgono le risorse extra
  • Imposta le revisioni post su 3-5 in modo da disporre di backup, ma non ti servono centinaia
  • Le varie opzioni nella scheda “richiesta” possono migliorare ulteriormente i tempi di caricamento

WP-disable-Richieste

WP-disable-Tag-Settings

WP-Disable-Admin

/ WP-Disable-SEO.

WP-disable-Altri

19. Riduci al minimo i plugin

Hai eliminato il plugin Hello Dolly e l’importatore di WordPress? Che ne dite di sostituzione quel plugin di Twitter con a Widget di Twitter o quel plugin di Facebook con a Widget di Facebook? Invece di utilizzare un plug-in di Google Analytics, perché non inserire il codice di monitoraggio direttamente nel piè di pagina (o anche meglio, ospitalo localmente)? Yoast genera una sitemap XML per te, quindi il plug-in Sitemap XML di Google non è necessario. Passa attraverso i tuoi plug-in e disattiva / elimina quelli che non ti servono. Dovresti anche evitare di usare 2 plugin separati se hanno funzionalità duplicate.

Elimina tutti i plug-in che non ti servono e i temi non utilizzati in Aspetto > Temi:

Elimina temi WordPress inutilizzati

20. Plugin CPU elevati

Maggior parte plugin lenti per WordPress includono condivisione sociale, statistiche (analisi), dispositivi di scorrimento, portafogli, creatori di pagine, calendari, chat, moduli di contatto, post correlati, sitemap, Wordfence, WPML, WooCommerce e qualsiasi plug-in che esegue scansioni o processi in corso. Questi possono essere identificati utilizzando Query Monitor o GTmetrix Waterfall.

  1. Aggiungi questo
  2. Monitoraggio delle frodi sui clic di AdSense
  3. Calendario degli eventi tutto in uno
  4. Buddy di backup
  5. Beaver Builder
  6. Migliori Sitemap XML per Google WordPress
  7. Controllo Link interrotto (utilizzare Dr. Link Check)
  8. Contatto costante per WordPress
  9. Modulo di contatto 7
  10. Post contestuali correlati
  11. Collegamenti Digi Auto
  12. Disqus Sistema di commenti
  13. Divi Builder
  14. Griglia essenziale
  15. Visualizza l’elenco completo di 65 plugin lenti

Puoi anche utilizzare la scheda a cascata GTmetrix per vedere i plugin più lenti:

Plugin WordPress lento

Disabilita le impostazioni del plug-in non utilizzate
Passa attraverso ciascuno dei tuoi plug-in e decidi quali impostazioni è possibile disattivare (questo ridurrà la CPU). Ad esempio, in Yoast in Impostazioni > Generale > Funzionalità che ho disabilitato quanto segue …

Yoast-Feature-Settings

Esempi

  • Rapporti sul traffico in tempo reale di Wordfence
  • Scansioni in corso del Controllo link interrotto
  • Plug-in di chat e calendario che vengono eseguiti costantemente
  • Plugin statistici che raccolgono costantemente dati
  • Post correlati e plugin di post popolari che memorizzano tonnellate di dati
  • Disabilita TUTTE le impostazioni che non utilizzi poiché molte consumeranno CPU

21. Plugin leggeri

Condivisione sociale – WP Rocket test ha mostrato Social Media Feather, MonarcaAddizionatore di pulsanti condivisi semplici, e MashShare aveva il minor numero di richieste e tempi di caricamento più rapidi.

di riservaUpdraftPlus.

SlidersSoliloquio, LayerSlider, o Cursori meteorici.

CommentiDisqus Carico condizionale.

PortafoglioGalleria Envira, FooGallery, o La griglia.

analitica – Google Analytics e Search Console dovrebbero essere molti. Assicurati solo di ospitare Google Analytics localmente (utilizzando WP Rocket o WP Disable).

Costruttori di pagineWordPress Page Builder di MotoPress, ma nessun generatore di pagine funziona più velocemente dell’editor WordPress nativo. Combina questo con il Plug-in duplicatore e non dovresti aver bisogno di un generatore di pagine (inclusi i generatori di pagine integrati nei temi di WordPress). A meno che la tua squadra non si rifiuti assolutamente impara un po ‘di HTML (il linguaggio di codifica più semplice), evita i costruttori di pagine.

Plugin StudioPress – plugin leggeri per il Genesis Framework.

22. Disabilita selettivamente i plugin

Pulizia delle risorse è ottimo per disabilitare i plug-in che non usi su pagine / post specifici. Soprattutto se stai eseguendo molti plug-in o solo un paio di plug-in ad alta intensità di risorse, caricarli solo sul contenuto su cui sono utilizzati significa che il tuo sito Web WordPress complessivo può essere caricato molto più velocemente.

Esempi:

  • Disabilitazione del plug-in dei dispositivi di scorrimento nelle pagine che non utilizzano i dispositivi di scorrimento
  • Disabilitare il plug-in rich snippet su pagine che non utilizzano rich snippet
  • Disabilitazione del plug-in del modulo di contatto su pagine che non dispongono di un modulo di contatto
  • Disabilitazione del plug-in di gestione dei link di affiliazione su pagine che non utilizzano link aff
  • Disabilitazione del plug-in di condivisione social su tutte le pagine (poiché di solito è per i post sul blog)

Plugin simili

23. Block Bad Bots

I motori di ricerca e i robot di solito consumano più CPU / larghezza di banda:

Robot-Spiders-Bandwidth

Wordfence ha regole di limitazione della velocità di scansione che bloccano falsi crawler di Google, limitano le visualizzazioni di pagina dei crawler, limitano le visualizzazioni di pagina umane e altre regole che limitano l’utilizzo della CPU e bloccano gli spammer.

Wordfence-rate-limiting

Googlebot è di solito il bot più affamato di risorse. Nel impostazioni del sito di Google Search Console puoi limitare la velocità di scansione, ma questo è consigliato solo se causa CPU elevata.

Crawl-Rate-Google-Search-Console

Puoi fare la stessa cosa in impostazioni di controllo della scansione di Strumenti per i Webmaster di Bing

Bing-Crawl-Control

La prossima sezione mostra come usare Wordfence per trovare e bloccare i bot di spam che colpiscono troppo il tuo sito (il che può consumare CPU e stressare il tuo server.

Passo 1: Installa Wordfence.

Passo 2: Visualizza il tuo rapporto sul traffico in tempo reale (in Impostazioni strumenti di Wordfence) che mostra tutti i robot che colpiscono il tuo sito in tempo reale. Googlebot è ovviamente OK, ma quando l’ho fatto, ho visto compute.amazonaws.com fare una quantità ridicola di richieste ogni paio di secondi. L’ho cercato su Google e abbastanza sicuro, questo era un bot noto per risucchiare la larghezza di banda. Visualizza il tuo rapporto per un minuto o due e vedi se i robot con nomi imprecisi colpiscono costantemente il tuo sito. In caso di dubbi, cerca i loro nomi host su Google e verifica se altre persone hanno problemi con quel bot.

Live-Traffico-Report-Wordfence

Passaggio 3: Vai alle impostazioni di blocco di Wordfence e aggiungi i robot spam che desideri bloccare. asterischi fungono da caratteri jolly, quindi se blocco * amazonaws.com * significa che qualsiasi nome host contenente amazonaws.com (sia che abbia caratteri prima o dopo) verrà bloccato. Ho salvato migliaia di richieste / larghezza di banda semplicemente bloccando questi due nomi host spammy:

  • * amazonaws.com
  • * linode.com

Wordfence-Blocking-Rule

Passaggio 4: Vai al registro dei blocchi e divertiti a guardare quei robot spam bloccati.

Wordfence-Firewall-Blocking

Il Plug-in Block Query non valide protegge anche il tuo sito da noti bot dannosi. È un plug-in “one click and done” con una perfetta recensione a 5 stelle – un modo semplice per ridurre la CPU dai bot spam.

Block-Bad-query

24. Evitare AMP

AMP è un progetto Google che consente di caricare più rapidamente le pagine mobili mentre aggiunge un timbro “AMP” agli snippet mobili. Mentre migliora le prestazioni, cambia anche il design del tuo sito mobile che può ridurre le conversioni. Kinsta ha fatto un caso di studio in cui i lead mobili sono diminuiti del 59% quando hanno aggiunto AMP, quindi lo hanno disabilitato (e dopo aver letto l’articolo, ho disabilitato anche il mio).

amp-pagine

Attenzione: AMP può eliminare le conversioni da dispositivo mobile: utilizzale attentamente!

Istruzioni

  • Installa il Plugin AMP di Automattic (aggiunge le pagine AMP)
  • Installa il Plug-in Colla per Yoast SEO AMP se usi Yoast (personalizza il design)
  • Aggiungi / amp / a qualsiasi pagina del tuo sito web per vedere come appare e assicurarti che funzioni
  • Vai a Impostazioni di Yoast → AMP per modificare il tuo design e abilitare i tipi di post personalizzati
  • Attendi che Google esegua nuovamente la scansione del tuo sito e aggiungi il segno AMP nei risultati di ricerca mobile
  • Visitare il sezione pagine mobili accelerate in Google Search Console per vedere gli errori
  • Accendere Collegamenti mobili accelerati nelle impostazioni di velocità di Cloudflare (vedi sotto)

Collegamenti mobili accelerati Cloudflare

Un problema comune sono le immagini in primo piano che appaiono nella parte superiore dei post quando potresti non volerlo anche tu. C’è un modo per aggirare questo, ma non è perfetto. Puoi non avere alcuna immagine in primo piano oppure puoi impostare una caratteristica predefinita in Yoast in SEO → AMP → Design → Immagine predefinita. Quell’immagine predefinita mostrerà se NON è stata impostata alcuna immagine in primo piano, ma se ce n’è una, questo è ciò che verrà mostrato nella parte superiore del post. Puoi leggere La guida AMP di Yoast ma sostanzialmente l’ho appena riassunto.

25. Gravatars

Gravatars impiegare molto tempo a caricarsi, specialmente se hai molti commenti sul blog (prova a pubblicare un post con commenti tramite GTmetrix e vedrai quanto diventa brutto). Hai alcune opzioni:

  • Ospita Gravatars localmente usando Avatar utente WP
  • Disabilita Gravatars completamente
  • Imposta il Gravatar predefinito su vuoto
  • Elimina i commenti che non aggiungono valore
  • Imposta Gravatar predefinito su un’immagine personalizzata sul tuo server
  • Limita le immagini Gravatar a dimensioni inferiori (ad es. 32px)
  • Impagina commenti in WP Disabilita per mostrare solo 20 commenti alla volta
  • Prova a memorizzare nella cache Gravatars usando il FVHarrys, o Cache Gravatar ottimale

26. WooCommerce

I siti WooCommerce eseguono script, stili, frammenti di carrello extra e in genere richiedono più plug-in. Ecco perché quando si sceglie un piano di hosting, di solito è necessario acquistare un livello superiore di ciò che è effettivamente necessario per ospitare le risorse extra spesso richieste per WooCommerce.

Frammenti del carrello di WooCommerce

Stili di WooCommerce nel monitor delle query

Suggerimenti per l’ottimizzazione di WooCommerce

  • Disabilita i frammenti del carrello usando questo Codice Github
  • Disabilita gli script WooCommerce usando questo Codice Github
  • Disabilita gli stili WooCommerce usando Tutorial di WooCommerce
  • Cancella le sessioni dei clienti e rimuovi i transitori di tanto in tanto
  • I siti WooCommerce richiedono più risorse, quindi scegli il tuo piano di hosting di conseguenza

Ma il modo più semplice per ottimizzare WooCommerce è usare il Plug-in Perfmatters di Kinsta:

perfmatters ottimizzazione del commercio all'ingrosso

27. Aggiungi SSL

Non c’è motivo di non utilizzare SSL quando Let’s Encrypt SSL lo offre gratuitamente nella maggior parte degli account di hosting. Ero riluttante a cambiare e temevo un calo del traffico, ma il mio traffico è rimasto lo stesso. SSL davvero semplice inoltre semplifica la configurazione. Se non l’avessi fatto, lo farei.

Siteground-lascia-cifrare-ssl

28. Limitare le revisioni post

Aggiungi questo al tuo file wp-config prima dove dice “Questo è tutto, smetti di modificarlo! Buon blog. ” Perfmatters ti consente anche di limitare le revisioni post che si accumulano nel tempo nel tuo database.

define (‘WP_POST_REVISIONS’, 3);

29. Disabilita i pingback + i trackback

Non sono necessari, quindi disattivali in Impostazioni > Discussione.

Trackback di WordPress Pingback

30. Controlla AWStats per CPU alta

AWStats è uno strumento integrato in alcuni cPanel di hosting che fornisce statistiche sull’utilizzo della CPU. Ti dice se determinati bot, immagini, file scaricati e persino indirizzi IP consumano molta CPU. Puoi anche usare il Plug-in Statistiche server WP ma penso che AWStats faccia un lavoro fantastico.

AWStats ti aiuta a trovare:

  • Crawler ad alta larghezza di banda
  • Indirizzi IP ad alta larghezza di banda
  • File di download con larghezza di banda elevata
  • File con larghezza di banda elevata (ad es. Immagini)
  • Utilizzo totale della larghezza di banda (per il monitoraggio)

Monthly-Bandwidth

31. Rinvia l’analisi di JavaScript

Fai il backup del tuo functions.php file quindi aggiungere questo codice ad esso – quindi hai finito. Controlla nuovamente il tuo sito per assicurarti che tutto appaia / funzioni correttamente. Se ciò non risolve ancora l’elemento in Pingdom, prova a Script per plugin piè di pagina. Questo passaggio può richiedere test e l’utilizzo di diverse varianti di codice, ma ho preso in prestito il codice da Questo articolo se vuoi maggiori chiarimenti.

if (! (is_admin ())) {
funzione defer_parsing_of_js ($ url) {
if (FALSE === strpos ($ url, ‘.js’)) restituisce $ url;
if (strpos ($ url, ‘jquery.js’)) restituisce $ url;
// ritorno "$ url ‘differire ";
ritorno "$ url ‘defer onload =’";
}
add_filter (‘clean_url’, ‘defer_parsing_of_js’, 11, 1);
}

32. Aggiungi scadono le intestazioni

La maggior parte dei plugin di cache dovrebbe occuparsene automaticamente quando abilita la memorizzazione nella cache del browser (come WP Rocket e W3 Total Cache). Ma se “aggiungi scadenze” appare ancora nel rapporto Pingdom nella scheda YSlow, aggiungi questo codice all’inizio del tuo .htaccess …

Scade attivo
ExpiresByType text / css "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType text / javascript "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType image / ico "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType image / jpg "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType image / jpeg "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType image / gif "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType image / png "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType text / css "accesso più 60 giorni"
ExpiresByType text / html "accesso più 60 giorni"

33. Rimuovere le stringhe di query

Questo articolo è stato un dolore nel culo per molte persone (incluso me). Per fortuna, alcuni aggiornamenti recenti sono stati apportati dai plug-in di cache più popolari che consentono di correggere facilmente “rimuovere le stringhe di query dalle risorse statiche“Articolo nel tuo GTmetrix e altri rapporti di velocità. Tuttavia, la maggior parte delle stringhe di query sono generate dai plugin (che puoi vedere nel rapporto GTmetrix), quindi è assolutamente fondamentale utilizzare solo plug-in leggeri e testarli immediatamente.

WP Rocket ha un’opzione nella scheda “ottimizzazione dei file”:

Remove-Query-Strings-Da-Static-Risorse

W3 Total Cache ha un’opzione per questo in Prestazioni → Cache del browser:

Rimuovere le stringhe di query dalle risorse statiche

WP Disable ha un’opzione nella scheda “richieste”:

Rimuovere-Querystings-WP-Disabilita

Rimuovere le stringhe di query dal plug-in Risorse statiche – puoi anche provare questo plugin gratuito.

34. Riduci al minimo i reindirizzamenti

Di solito significa che hai modificato la versione www o http del tuo sito web ma non hai modificato i tuoi link / immagini per riflettere questo. Prova a usare il Ricerca migliore & Sostituisci plugin per ripararli alla rinfusa.

minimizzare i reindirizzamenti

35. Tema leggero

Se il tuo sito WordPress è stato lento dall’inizio, probabilmente è il tuo hosting o tema. Ricordo di aver sviluppato un sito Web usando Tema di affari di legge ed è stato COSÌ LENTO ho dovuto graffiare l’intero sito Web e ricominciare da capo usando Tema Executive Pro di StudioPress. Ciò è dovuto alla scarsa codifica da parte dello sviluppatore del tema o a troppe funzioni incorporate non necessarie.

Temi di StudioPress sono leggeri (si caricano velocemente), reattivi, HTML5, sicuri e affidabili (non si cagano o non vengono interrotti come alcuni temi di ThemeForest). Sono utilizzati da oltre 200.000 persone, i loro temi sono costruiti in Quadro di genesi (consigliato dal fondatore di Yoast e WordPress Matt Mullenweg), in più hanno plugin Genesis leggeri.

So che non vuoi cambiare il tuo tema. Ma se il tuo design fa schifo comunque, un tema di StudioPress può cambiare il gioco. Ho scritto a recensione su StudioPress se decidessi di esaminarli.

StudioPress-temi

36. Monitorare le risorse del server

Hai solo un numero limitato di risorse del server sul tuo account di hosting. Ospitare troppi siti Web su un account, plug-in affamati di risorse e molti altri fattori può rallentare il tuo server. Assicurati che il tuo piano disponga di risorse sufficienti per soddisfare adeguatamente le tue esigenze.

SiteGround-Server-Resources-confronto

Se stai riscontrando eccessi di larghezza di banda / CPU, devi risolverlo (questa guida dovrebbe averti aiutato) o aggiornare il tuo piano per includere più risorse. Su molti piani cloud, puoi aggiungere risorse in base alle necessità per assicurarti di non avvicinarti al superamento, il che mette a dura prova il server.

Cloud-Memoria-Increase

37. Aggiorna WordPress

Aggiorna core, tema, plugin e framework di WordPress se ne usi uno (ad es. Genesis).

Aggiornamenti di WordPress

Controlla il tuo hosting cPanel per vedere se esiste un’opzione per gli aggiornamenti automatici:

SiteGround WordPress Aggiornamenti automatici

Genesis Framework ha anche un’opzione per questo:

Aggiornamenti automatici Genesis

38. Trova le pagine più lente

Puoi utilizzare Google Analytics per trovare i tempi di caricamento (e i consigli) per le tue pagine più visualizzate e le pagine di caricamento più lente. Accedi a Google Analytics e, a sinistra, vai a Comportamento → Velocità sito → Suggerimenti velocità. Fai clic su “Suggerimenti sulla velocità della pagina” per visualizzare i consigli, anche se direi che i consigli di GTmetrix sono generalmente migliori.

Velocità-Suggerimenti-Google-Analytics

39. Cloudways Hosting

Se stai cercando qualcosa di più veloce dell’hosting condiviso, la maggior parte delle persone sta saltando CloudWays. Sono hosting cloud (non condiviso) e sono persino più veloci di SiteGround. Il compromesso è che il loro supporto non è buono come SiteGround, è un po ‘più noioso da gestire e non forniscono hosting di posta elettronica. Ma se stai cercando pura velocità, sono stati anche classificati al primo posto in molti sondaggi di Facebook. Molte persone usano il loro Piano DigitalOcean che inizia a $ 10 / al mese.

Per l’hosting condiviso, SiteGround è eccezionale. Ma il loro hosting cloud è piuttosto costoso a $ 80 / mese quando per lo stesso prezzo su Cloudways, ottieni quasi il doppio della CPU + RAM.

Paghi anche mensilmente anziché annualmente, il che è bello.

SiteGround-vs-CloudWays-Cloud-Hosting

Persone che sono migrate su Cloudways (o su uno dei loro fornitori di cloud):

Tempi di risposta di Cloudways

Motore WP verso Cloudways

Rapporto DigitalOcean Pingdom

Tempi di risposta del server Cloudways

Godaddy alla migrazione DigitalOcean

Miglioramento del tempo di caricamento di Cloudways

Cloudways vs WP Engine

Senza titolo

Tempi di caricamento Pingdom di Cloudways

Rapporto Pingdom di Cloudways

Namecheap alla migrazione di Cloudways

Migrazione vulnerabile

Migrazione di Cloudways WooCommerce

Migrazione AWS di Cloudways

Anche n. 1 in molti sondaggi su Facebook:

Raccomandazioni di hosting Facebook

VPS Cloud Hosting WooCommerce Poll

Raccomandazioni di hosting elementare

2017-WordPress-Hosting-FB-Poll

Sondaggio hosting cloud VPS

Suggerimenti per l'hosting di WordPress

Hosting preferito per Elementor

2016-WordPress-Hosting-FB-Poll

Puoi risparmiare il 25% per i primi 2 mesi con Cloudways utilizzando questo codice promozionale: OMM25.

40. Assumi il mio ottimizzatore di velocità per WordPress

Hai ancora bisogno di aiuto con il tuo rapporto GTmetrix / Pingdom? Collaboro con Usama (i333) dal 2005. Mi ha aiutato a ottimizzare il mio sito e molti siti di clienti. Puoi assumerlo creando un profilo su freelancer.com (Ti sarei grato se usassi quel link aff) e trovassi il suo profilo. È $ 60 / ora dal Pakistan (quindi c’è un cambio di orario) ma ha 459 recensioni con un perfetto 5 stelle. Solo domande serie e, per favore, non aspettarti punteggi del 100% se stai utilizzando un hosting lento, un tema gonfio e plugin pesanti. Segui prima questa guida di velocità di WordPress.

Esperto di ottimizzazione della velocità i333 WordPress

Domande frequenti

&# X1f680; Quali sono i fattori di velocità più importanti?

Hosting, plug-in di cache, ottimizzazione delle immagini, ottimizzazione dei plug-in e se si utilizzano script esterni sono in genere i primi 5 fattori della velocità del sito Web.

&# X1f680; Quale plugin di cache dovresti usare?

WP Rocket è generalmente classificato come il miglior plug-in di cache nei sondaggi di Facebook poiché ha funzionalità integrate che la maggior parte dei plug-in di cache non ha. Queste ottimizzazioni extra dovrebbero dare punteggi migliori e tempi di caricamento in GTmetrix, ma è un plugin premium. I plugin di cache gratuiti migliori sono Swift Performance, W3 Total Cache e WP Fastest Cache.

&# X1f680; Quale hosting WordPress dovresti usare?

Il miglior hosting è altamente discutibile, ma SiteGround e Cloudways sono generalmente i 2 host WordPress più votati in oltre 30 sondaggi di Facebook. SiteGround è ottimo per l’hosting condiviso e Cloudways per l’hosting cloud.

&# X1f680; Quale strumento di test della velocità dovresti usare?

GTmetrix ha le raccomandazioni più valide soprattutto quando si tratta di ottimizzare le immagini, trovare plugin lenti nella scheda Cascata e misurare il tempo al primo byte. Pingdom non ha tanti consigli e Google PageSpeed ​​Insights non misura nemmeno i tempi di caricamento.

&# X1f680; Come si ottimizzano le immagini?

È possibile ottimizzare le immagini utilizzando un plug-in come ShortPixel o Smush per comprimere le immagini e rimuovere i dati EXIF. Assicurati di ridimensionare le immagini alle dimensioni corrette e idealmente servile da una CDN. Il caricamento lento di immagini e video renderà la pagina più veloce.

&# X1f680; Dovresti usare AMP?

In generale, dovresti evitare AMP (pagine mobili accelerate) poiché le modifiche alla progettazione possono ridurre le conversioni. Le conversioni di Kinsta sono diminuite del 59% dopo l’aggiunta di AMP e hanno deciso di rimuoverle.

&# X1f680; Come si ottimizzano i plug-in?

Trova plug-in CPU elevati utilizzando Query Monitor che di solito include portafogli, statistiche, dispositivi di scorrimento e plug-in che eseguono processi in corso. Successivamente, sostituiscili con plugin leggeri che consumano risorse minime. Elimina tutti i plug-in che non stai utilizzando e disabilita le impostazioni dei plug-in non necessarie che consumano risorse. Infine, disabilita selettivamente il caricamento dei plug-in su determinati contenuti utilizzando un plug-in come Asset Manager o Perfmatters.

&# X1f680; Come ottimizzare gli script esterni?

È meglio evitare tutti gli script esterni, come Google AdSense, widget di Facebook e plugin che creano richieste esterne. Alcuni plugin come Disques ti consentono di caricarlo in modo condizionale. Se la pagina contiene JavaScript, prova il plug-in Async JavaScript. Infine, precarica tutti gli URL esterni che si stanno caricando sulla pagina.

Spero che questo abbia aiutato! Rilascia i tuoi nuovi punteggi GTmetrix + tempi di caricamento nei commenti :-)

Saluti,
Tom

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map